martedì 26 giugno 2012

Non Sprecare. Reinventare il cibo avanzato con le ricette della Nonna

Quale metodo migliore del recupero per ridurre lo spreco alimentare, "reinventare" il cibo avanzato per trasformarlo in qualcosa di nuovo e altrettanto appetitoso?

La cultura famigliare italiana è piena di queste opportunità perché i nostri nonni conoscevano bene il valore del cibo, della fatica per averne a sufficienza per tutti e il solo pensiero di buttarne di ancora buono non era minimamente contemplato.

Qui di seguito un paio di ricette dell'amica Raffaella Ottaviano, ricevute in "eredità" dalla nonna Cesira. Buon divertimento nel prepararle, buon appetito nel mangiarle, congratulazioni e complimenti per aver impedito che del cibo andasse sprecato. #nonsprecare #ricetteavanzi

Ecco a voi le ricette di nonna Cesira

COTOLETTE "RIPASSATE"

Ingredienti
- cotolette fritte avanzate
- pomodori (crudi o salsa o pelati)
- formaggio a fette (secondo gusto e ...avanzi)
- prosciutto (cotto o crudo... anche avanzato)

Preparazione
Adagiare su ogni cotoletta una fetta di formaggio sottile e una di prosciutto e con il palmo della mano farle aderire tra loro.
Mettere le cotolette, con formaggio e prosciutto verso l'alto, in una teglia larga e bassa e versare sopra il pomodoro a pezzetti (o salsa o pelati), salare e pepare q.b., aggiungere un filo d'olio, un cucchiaino di zucchero e far cuocere finché i pomodori saranno ben cotti, le cotolette ben ammorbidite e il formaggio fuso.
Se si asciuga troppo il sughetto aggiungere un po' d'acqua calda in cottura.

Abbiamo recuperato cotolette, pomodori, formaggio e salumi

FRITTATA DI PASTA
Ingredienti
- pasta cotta avanzata (anche condita al sugo)
- uova (secondo quantità della pasta e dei commensali, circa uno a testa)
- formaggio grattugiato
- olio, sale e pepe q.b.
- pancetta (o speck o avanzi di affettati di ogni tipo)

Preparazione
In una padella da frittata bassa e larga scaldare la pasta con un po' di olio e gli affettati tagliati a pezzetti.
A parte battere le uova con un po' di sale e pepe, aggiungere il formaggio grattugiato e versare il tutto sulla pasta in padella.
Far cuocere a fuoco moderato e con il coperchio chiuso, quando si sarà ben rappresa da un lato, con una bella crosticina dorata, girare la frittata, con l'aiuto del coperchio, e farla ben dorare anche dall'altro lato.

Abbiamo recuperato pasta, affettati e uova

Non ho intenzionalmente inserito immagini perché il risultato del piatto preparato è assolutamente unico per ciascuno di noi. Se qualcuno, dopo aver provato a fare in casa queste ricette e fotografate, avesse voglia di inviarmele, sarò ben lieto e felice di inserirle affinché si possa ammirare il risultato.